Learn to read labels

Per evitare di introdurre nel nostro corpo sostanze chimiche di sintesi, spesso derivate dal petrolio, vi consigliamo di leggere sempre con estrema attenzione l'etichetta dei prodotti cosmetici che acquistate ed in generale di ogni prodotto che entra nella vostra alimentazione e nella vostra casa.

Al di là di quanto viene reclamizzato a grandi lettere nella parte anteriore della confezione dei prodotti cosmetici, con richiami eticamente scorretti, al mondo naturale e vegetale, sul retro o sul fondo del packging principale o secondario, trovate scritti in caratteri piccolissimi gli INCI o ingredienti, con sigle e nomi incomprensibili e privi di spiegazione, che è bene conoscere, per poterli evitare.

MINERAL OIL, PARAFFINUM Si ottengono dai residui rimasti dalla lavorazione della parte oleosa del petrolio. I derivati ottenuti si distinguono in vaselina (petrolato molle) e paraffina. Si presentano in forma gelatinosa e sono inquinanti per l'ambiente, oltre che dannosi per l'uomo.
Utilizzati come elementi oleosi, emulsionanti, solventi in cosmesi, impediscono la traspirazione cutanea e sono comedogenici.
A seconda del grado di impurità che contengono, la normativa europea in materia, ha inserito questi elementi fra i prodotti cancerogeni di classe II.

PETROLATI: PEG e PPG sono derivati dal petrolio e vengono utilizzati nella cosmesi tradizionale (non naturale) come emulsionanti e umettanti. Conferiscono una sensazione di morbidezza a livello cutaneo, ma ne aumentano la permeabilità e quindi possono generare irritazioni della pelle e l'assorbimento di sostanze nocive dall'ambiente. In particolare le pelli sensibili o danneggiate devono evitare i PEG 6, PEG 20, PEG 75.

SLS Sodium Lauryl Sulfate, SLES Sodium Laureth Sulfate, Amonium Lauryl Sulfate, TEA Lauryl Sulfate, Magnesium Laureth Sulfate, MEA Laureth Sulfate sono tensioattivi di origine sintetica, derivati dall'ossido di etilene e vengono utilizzati soprattutto in prodotti per la detersione del corpo e dei capelli; non compatibili con la nostra pelle, aggrediscono lo strato idro lipico, naturale protezione della pelle, generando arrossamenti, irritazioni ed intolleranze.

 ingredienti da evitare nei prodotti cosmetici 

MEA, DEA, TEA suffissi, che in combinazione con altre nomenclature (MEA Laureth Sulfate, TEA-Lauryl Sulfate) indicano derivati di sintesi chimica.
Vengono utilizzati in prodotti cosmetici per il corpo e i capelli, dove agiscono come emulsionanti e schiumogeni, consentendo la miscelazione degli ingredienti con l'acqua. Vengono facilmente assorbiti dalla pelle e possono generare reazioni irritanti, allergiche e disidratazione.

Cessori di Formaldeide

La formaldeide costituisce il composto organico volatile (Voc) più diffuso e più noto per la sua azione conservante e disinfettante.
E' un gas tossico, incolore e dall'odore acre; molto solubile in acqua, è reattivo in numerose sintesi chimiche e viene utilizzato in molte lavorazioni di disinfettanti, deodoranti, detergenti, saponi, cosmetici e tessuti: nel detersivo per i piatti, negli ammorbidenti per il bucato, nei prodotti per le unghie, nei trattamenti per capelli, nelle creme, nei colluttori, nel fondo tinta, nel mascara.

Ufficialmente dichiarato cancerogeno, è più che mai presente nella nostra vita, nelle case, nell'aria, persino negli alimenti. Dal 2004 l'IARC, Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, ha inserito la formaldeide nell'elenco delle sostanze considerate cancerogene per l'uomo.La formaldeide viene inalata o assorbita dall'organismo, con il rischio di sviluppare tumori*.
Nei bambini sembra generare asma bronchiale.

*sperimentazioni svolte sui ratti dimostrano che l'inalazione provoca tumori del naso e della gola, con lo sviluppo di effetti patologici nelle cellule della cavità nasale.

Se la conosci, la eviti

Le creme che vengono in contatto con la cute e qui vi restano per lungo tempo, veicolano nel nostro organismo ogni sostanza in esse contenute, con conseguenze negative in caso di ingredienti di origine sintetica, come i cessori di formaldeide, che fungono da conservanti, che vengono lentamente accumulate nel sangue.
E' importante, per preservare la nostra salute, leggere sempre gli ingredienti dei prodotti che acquistiamo.

I più diffusi derivati dalla formaldeide utilizzati come conservanti nella cosmesi non naturale, sono:
Imidazolidinyl Urea: ammesso in cosmetica, non in farmaceutica; può sviluppare sensibilizzazioni e allergie.
Diazolidinyl Urea: come il precedente, ma ancora più forte

Altri: DMDM hydantoin, Formaldheyde, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone, Sodium Hydroxymethylglycinate, Chlorexidine.
 

Made in Italy 
Jala 2010 ®
 
Jala è un marchio registrato di Body & Soul di Francesca Gaffuri
Via A. Manzoni 3/A Località Passo Ripe di Trecastelli (AN)
Tel. 375.5350684 
P.IVA 02361080423

C.F. e numero d'iscrizione del Registro delle Imprese di ANCONA GFFFNC67T64B157E 
Numero REA: AN - 182322

Jala is a Body & Soul di Francesca Gaffuri P. I. 02361080423 Ripe (AN) -
Company Info